Home › Blog

Aggiornamenti, eventi e news di Fondazione CMT

Porri in tavola grazie a una nuova ricetta antitumorale!

Porri in tavola grazie a una nuova ricetta antitumorale!

Il porro, di cui il nome originario è Allium ampeloprasum, è un ortaggio appartenente alla famiglia delle liliacee, dal sapore simile a quello della cipolla. Si tratta di una verdura molto utile in cucina per i suoi innumerevoli utilizzi e, allo stesso tempo, adatta da coltivare in qualsiasi periodo dell’anno, compreso l’inverno. Inoltre, è spesso indicata in ambito medico, grazie ai suoi numerosi benefici per l’organismo.

Consumare regolarmente il porro, infatti, porta benefici all’apparato cardiovascolare e cardiocircolatorio, grazie alla capacità di abbassare i livelli della pressione sanguigna e, di conseguenza, di prevenire l’ipertensione e tutte le patologie ad essa legate. Inoltre, così come la cipolla e l’aglio, è un ottimo alleato per la prevenzione del cancro allo stomaco, in quanto ricco di antiossidanti capaci di ridurre la produzione di radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare e dell’insorgenza di cellule cancerogene.

Tra le altre proprietà, ricordiamo quelle diuretiche e lassative, depurative, antiaging e antibiotiche.

Come anticipato, il porro è un alimento molto utilizzato in cucina, che permette di sbizzarrirsi con ricette originali e anche salutari. In questo mese, la nostro proposta antitumorale è la vellutata di porri!


Ingredienti:

  • 2 porri grandi
  • 500 g di patate
  • 4 cucchiai di olio EVO
  • Ceci tostati
  • Sale q. b.
  • Acqua q. b.


Preparazione:

  1. Versare 1 litro e mezzo di acqua all’interno di un pentolino, aggiungere il sale e portare a ebollizione
  2. Nel frattempo, pulire i porri, tagliargli a fettine e trasferirli in una pentola
  3. Aggiungere un filo d’olio ai porri e far cuocere a fuoco basso, mescolando di tanto in tanto
  4. Quindi pelare le patate, lavarle e tagliarle a pezzettini e aggiungerle ai porri
  5. Quando le verdure saranno ben ammorbidite, versare all’interno della pentola l’acqua, coprire con un coperchio e lasciare cuocere per circa 30 minuti
  6. Togliere dal fuoco e lasciar stemperare a temperatura ambiente, con l’aiuto di un minipimer frullare gli ingredienti tra loro fino ad ottenere una crema soffice
  7. Servire la vellutata e guarnire il piatto con ceci tostati e un filo d’olio.
  8. Sei curioso di leggere altre ricette proposte da Fondazione CMT? Clicca qui e lasciati ispirare!

Il nostro appuntamento torna il mese prossimo, con una nuova ricetta sana e gustosa!

Co-opera con noi

IL POCO DI TANTI PUÒ FARE TANTO: per la ricerca, per la cura, per sconfiggere il tumore.

REGALARE LA RICERCA È UN GESTO D'AMORE

CODICE FISCALE 96060410188

btnDonazione

DESTINA IL TUO 5XMILLE ALLA RICERCA

CODICE FISCALE 96060410188

btnDonazione

FAI UNA DONAZIONE

per i bonifici il codice iban è IT03I0569611300000020545X12

btnDonazione