Home › Blog

Aggiornamenti, eventi e news di Fondazione CMT

5 Buoni motivi per consumare la buccia dell’anguria e proporla nelle nostre tavole!

5 Buoni motivi per consumare la buccia dell’anguria e proporla nelle nostre tavole!

L’anguria è un frutto ricco di vitamine e sali minerali, dalle numerose proprietà benefiche: aiuta a disintossicare e depurare l’organismo e a reintegrare i minerali persi con la sudorazione estiva. Dall’elevato potere saziante, il cocomero è il simbolo dell’estate e il frutto di stagione per eccellenza.

Generalmente si tende a consumare la polpa rossa e succosa, e a scartare la buccia bianca, perché meno saporita; in pochi sanno che proprio la buccia, ad esclusione della parte verde, apporta numerosi benefici all’organismo, scopriamo insieme quali:

  • regola la pressione sanguigna
  • ricca di fibre e dalle proprietà diuretiche, aiuta a perdere peso e a eliminare le tossine
  • aumenta i benefici durante l’allenamento, grazie alla citrullina, un amminoacido richiesto dai muscoli in seguito all’attività fisica
  • previene infezioni del tratto urinario e mantiene la funzione renale nella norma, aumentando la produzione di urina
  • azione anticancro: grazie al licopene, diminuisce il rischio di sviluppare tumori allo stomaco, al pancreas, al colon, all’esofago, e alla cervice.

 

Oggi vi proponiamo una ricetta dolce e sfiziosa da proporre per la merenda di grandi e piccini!

Di cosa si tratta? Della confettura con buccia di anguria!

 

Ingredienti:

  • 1 kg di buccia di anguria
  • 300 g di zucchero
  • 30 ml di succo di limone
  • 100 ml di pectina
  • vasetti e coperchi sterilizzati

 

Preparazione:

  • Tagliare la buccia a pezzettini scartando la parte rosa e le bucce verdi; recuperare anche il sugo e  unirlo ai pezzettini
  • Unire lo zucchero e lasciare macerare per due ore circa nel frigorifero
  • Versare il composto in una pentola e portare a ebollizione mescolando gli ingredienti con frequenza, in modo da non far attaccare il composto 
  • Una volta che i pezzettini del frutto saranno diventati lucidi e quasi trasparenti, aggiungere la pectina e il succo di limone, mescolando e lasciando cuocere per altri 5 o 10 minuti
  • Quando la confettura sarà pronta, invasare il composto in vasetti sterilizzati e tenuti al caldo, quindi chiudere e girarli sottosopra per circa 3 – 5 minuti (a seconda dalla grandezza). Infine, coprire con una canovaccio e lasciare raffreddare, quindi riporre in dispensa.

 

È possibile abbinare la confettura a una fetta di pane croccante o a formaggi stagionati, potendo così spaziare tra dolce e salato, sbizzarrendosi nei pranzi e nelle cene con amici e parenti!

Clicca qui e scopri tutte le ricette antitumorali proposte da Fondazione CMT! Il nostro appuntamento torna il mese prossimo, con altre sfiziose novità culinarie!

Co-opera con noi

IL POCO DI TANTI PUÒ FARE TANTO: per la ricerca, per la cura, per sconfiggere il tumore.

REGALARE LA RICERCA È UN GESTO D'AMORE

CODICE FISCALE 96060410188

btnDonazione

DESTINA IL TUO 5XMILLE ALLA RICERCA

CODICE FISCALE 96060410188

btnDonazione

FAI UNA DONAZIONE

per i bonifici il codice iban è IT03I0569611300000020545X12

btnDonazione